PREVIENI L’EPATITE C

LE MODALITÀ DI CONTAGIO: I FALSI MITI

Nella maggior parte dei casi non è possibile individuare con certezza la fonte del contagio. È bene però essere informati su quali sono le modalità di trasmissione dell’epatite C così da evitare possibili rischi, prestando particolare attenzione soprattutto in quei contesti in cui si entra in contatto con una persona che ha con certezza l’epatite C, come può ad esempio avvenire in famiglia.23

Essere a conoscenza delle modalità di contagio permette anche di comprendere il negativo di questa fotografia, vale a dire quali comportamenti non sono assolutamente a rischio. Questo consente di mantenere atteggiamenti non discriminanti nei confronti delle persone con epatite C, aiutando tutti a vivere una vita sociale e familiare serena. Conoscere i rischi di esposizione e ridurli permette più in generale di fare una adeguata prevenzione ed interrompere la catena del contagio.

Come prevenire l’epatite C

Punto di partenza è la consapevolezza che l’unica modalità di trasmissione dell’epatite C è il contatto diretto con sangue infetto . In un contesto familiare, ad esempio, è quindi importante mettere in pratica normali misure igieniche come fare un uso personale di oggetti quali spazzolino da denti, forbici, rasoi e tutti quegli strumenti che possono essere in qualche modo contaminati con il sangue26.

In sintesi, l’epatite C non si trasmette con27:

  • Contatti fisici quali abbracci e strette di mano
  • Tosse o starnuti
  • Condivisione di servizi igienici, piscine e saune
  • Mangiando dallo stesso piatto, utilizzando le stesse posate o lo stesso bicchiere
  • Scambiandosi abiti o lavandoli insieme ai propri

Chiariti questi aspetti, che possono influire sulle normali attività e relazioni quotidiane, è bene sfatare alcuni falsi miti che perdurano nella mente di molte persone, che spesso mettono in relazioni le diverse epatiti virali (A, B e C). Eccone alcuni tra i più diffusi.

Essere vaccinati contro le epatiti A e B NON protegge dal virus HCV: ci sono numerose forme di epatiti virali che differiscono in termini di prevenzione, progressione, trasmissione e trattamento. Le 3 tipologie più prevalenti sono le epatiti C, B e A 29. Non c’è alcun vaccino per l’epatite C disponibile, mentre esistono vaccini per le epatiti A e B30,31.

La via di trasmissione principale dell’epatite C non è quella sessuale :: il rischio di trasmissione sessuale è molto basso, seppure da non escludere32. È l’epatite B che si trasmette attraverso i fluidi corporei come sangue e liquido seminale ed è per questo molto comune l’infezione per via sessuale33.

È impossibile essere infettati dal virus dell’epatite C attraverso cibo e bevande contaminati: l’epatite C si trasmette esclusivamente quando il sangue di una persona malata entra nel circolo ematico di una persona sana . La trasmissione dell’epatite A, invece, avviene per via oro-fecale attraverso il contatto con oggetti, cibo o bevande contaminati da feci di un individuo infetto35.

Chi fa trasfusioni NON è a rischio di infezione: seppure l’epatite C si trasmetta attraverso il contatto con sangue infetto 36, in Italia così come in molte parti del mondo, il sangue per le trasfusioni e gli emoderivati sono testati contro il virus HCV. Le vie di contagio più frequenti sono 37 l’inadeguata sterilizzazione degli strumenti medici, aghi, siringhe, l’utilizzo di droghe per via iniettiva, in alcune paesi del mondo l’uso continuato di trasfusioni di sangue non controllato o non adeguatamente controllato, ed emoderivati.

29Centers for Disease Control and Prevention. Hepatitis C: General Information. 2010. http://www.cdc.gov/hepatitis/HCV/PDFs/HepCGeneralFactSheet.pdf http://www.cdc.gov/hepatitis/HCV/PDFs/HepCGeneralFactSheet.pdf Ultimo accesso Marzo 2015.
30Hepatitis A Information for Health Professionals. Centers for Disease Control and Prevention Website. http://www.cdc.gov/hepatitis/HAV/HAVfaq.htm#vaccineUltimo accesso Marzo 2015.
31Hepatitis B Information for Health Professionals. Centers for Disease Control and Prevention Website. http://www.cdc.gov/hepatitis/HBV/HBVfaq.htm#vaccFAQ Ultimo accesso Marzo 2015.
32 Hepatitis C Fact Sheet no. 164. World Health Organization Web Site http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs164/en/ Ultimo accesso Marzo 2015.
33 Hepatitis B Information for the Public. Centers for Disease Control and Prevention Websitehttp://www.cdc.gov/hepatitis/b/ Updated April 1, 2008. Ultimo accesso Marzo 2015.
34Centers for Disease Control and Prevention. Hepatitis C: General Information. 2010. http://www.cdc.gov/hepatitis/HCV/PDFs/HepCGeneralFactSheet.pdf Ultimo accesso Marzo 2015.
35Hepatitis A General Information. Centers for Disease Control and Prevention Website.http://www.cdc.gov/hepatitis/a/pdfs/hepageneralfactsheet.pdf Updated August, 2013.Ultimo accesso Marzo 2015.
36Centers for Disease Control and Prevention. Hepatitis C: General Information. 2010. http://www.cdc.gov/hepatitis/HCV/PDFs/HepCGeneralFactSheet.pdf http://www.cdc.gov/hepatitis/HCV/PDFs/HepCGeneralFactSheet.pdf Ultimo accesso Marzo 2015.
37Hepatitis C Fact Sheet no. 164. World Health Organization Web Site. http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs164/en/Updated April 2014. Ultimo accesso Marzo 2015.